San Leo

San Leo

Il suo nome deriva dall’eremita San Leo, amico dello scalpellino di origine dalmata Marino Diacono, fondatore della Repubblica di San Marino.
Durante il Regno Italico, sotto il potere di Berengario II sconfitto a Pavia nel 961 d.C., fu capitale di tale regno.
Successivamente divenne capitale di Montefeltro, quando nel X secolo divenne sede vescovile, vedendo il passaggio di importanti personalità, come San Francesco nel 1213 e di Dante nel 1306, fu inoltre prigione di Felice Orsini, attivista e scrittore italiano, il quale nel tentativo di assassinare Napoleone provocò una strage, e di Cagliostro, avventuriero, esoterista e alchimista italiano.
Il comune fu dominio della famiglia Medici e conteso con i Della Rovere, prima di passare, nel 1631, allo stato pontificio.
Fino al 2009, il comune, appartenne alle marche, per poi passare tramite un referendum, ai sei comuni dell’Alta Valmarecchia.

Richiedi Informazioni

 
Accetto il trattamento dei miei dati personali | Privacy policy