Gemmano

Gemmano

L’origine del nome di questo bel comune dell’etroterra romagnolo è ancora ignota, si narra che derivi dal termine di “Gemma in mano”, rifacendosi ad una storia che vedrebbe un soldato etrusco ucciso dai romani nel tentativo di portare un anello alla sua fidanzata.
L’origine del comune è molto antica, vari reperti archeologici hanno rivelato che la sua nascita risalirebbe all’epoca romana, quando il territorio era utilizzato come “fondo geminum”.
In età medievale il comune passò nelle mani della famiglia Malatesta e quindi nelle mani dello Stato Pontificio fino all’avvento dell’Unità d’Italia.
Sulle tre colline che dominano il territorio comunale vennero edificati i castelli di Onferno, Marazzano, Gemmano, dei quali ancora oggi esistono i ruderi in parte restaurati.
Secondo un’altra leggenda, Dante Alighieri, fuggendo da Firenze per raggiungere Ravenna, si sia rifugiato nelle grotte di Onferno, che avrebbero ispirato il poeta a scrivere il famoso cantico.
Come molti comuni dell’entroterra romagnolo, anche Gemmano fu attraversato dalla Linea Gotica, teatro di cruente battaglia e dello sfondamento di tale confine da parte degli alleati.

Richiedi Informazioni

 
Accetto il trattamento dei miei dati personali | Privacy policy